Caso Clinico n. 1

IMMAGINI E SOGNI in un caso di lutto transgenerazionale

Per anni, il mondo interiore di Nicola era stato caratterizzato da sentimenti di rabbia e da una estrema sensibilità al sentirsi svalutato e non riconosciuto dagli altri. L’inizio della relazione terapeutica attivò un processo di sviluppo della sua funzione simbolica che permise, anche attraverso i sogni e il disegno di un sole nero, l’emergere di un’inedita narrazione della sua storia, condizionata da un grave lutto che si era verificato nella sua famiglia poco prima della sua nascita.

 

Caso Clinico n. 2

IDENTITÀ E GENERI nella psicoanalisi contemporanea

Stefania nasce Stefano, un ragazzo che, nella prima adolescenza, si scopre straniero nel proprio corpo. Da adulta inizia la cura: un ordito che trasforma la sua domanda originaria in tante possibili risposte. I suoi sogni e le sue parole tracciano un percorso che include la transizione di genere ma vanno oltre la stessa. Esploriamo immagini di una vita nuova tracciata da traumi del passato, da desideri del presente e del futuro, per arrivare a un’armonia che è finalmente in sintonia con quella del corpo. Ha un nome di donna e una vita che sentirà, alla fine di un percorso che cambierà entrambe, finalmente sua e unica.

 

Caso Clinico n. 3

 

OLTRE LA PAROLA: un caso clinico nel gioco della sabbia

Il signor Alonso traccia sulla sabbia paesaggi che raccontano una narrazione diversa rispetto alle parole dei nostri dialoghi. Le mani, nel gioco creativo della composizione dei quadri di sabbia, aprono spazi piccoli, ma in evoluzione, che testimoniano un percorso verso una possibilità di conciliazione interna e un rapporto meno distruttivo con se stesso.

Torna in alto