Augusto Romano
Musica e analisi 

23 Gen 2021 | 09.30 – 13.30


Il seminario si terrà sulla piattaforma Zoom. Prima del seminario saranno inviate agli iscritti le credenziali per connettersi. Suggeriamo di scaricare l’applicazione e creare un account in modo da facilitare la connessione.

Contestualmente al seminario, si terrà l’inaugurazione dell’anno sociale dell’AIPA, con la partecipazione di tutte le Sezioni dell’associazione.

Il linguaggio musicale è un linguaggio asemantico, non rinvia cioè ad alcun referente noto; l’analisi insegue un referente, l’inconscio, che sempre si sottrae alla presa; entrambi stimolano l’immaginazione e provocano o evocano emozioni potenti; entrambi necessitano di una ritualità (per l’analisi, il cosiddetto setting) che le isoli dal comune flusso temporale e attribuisca loro una significazione particolare.

Partendo da questa constatazione, ho provato a indagare svariati parallelismi tra musica e analisi. Anzitutto, la radice irrazionale comune ai due linguaggi e la loro refrattarietà all’interpretazione; poi, il particolare rapporto con le immagini, le metafore, i paradossi e quello con le emozioni.

Altri punti di contatto riguardano le modalità delle procedure musicali e di quelle analitiche; il comune orizzonte utopico; la nozione di armonia mundi, che permea di sé il linguaggio musicale ma è anche ravvisabile nelle occorrenze di transfert e contro-transfert e, più in generale, nella strutturazione del “campo” analitico. Infine, una particolare attenzione ho riservato ai criteri che l’esecutore musicale e l’analista adottano nell’attività professionale: criteri che vanno da un approccio cauto e distaccato a una piena immedesimazione.


Per informazioni e iscrizioni contattare la Segreteria dell’AIPA Sezione di Milano.

Torna su