Back to Top
headerfacebook headerlinkedin headertwitter

 

 

 

“La scoperta di noi stessi ci mette a disposizione tutto ciò che siamo, ciò che era nostro compito diventare, le basi e lo scopo della nostra vita”.

(C.G. Jung)

 

La fase adulta della vita rappresenta un passaggio centrale nel percorso esistenziale dell’individuo, in essa si prepara una profonda trasformazione dell’anima umana che fa sentire i suoi effetti nel campo psichico maggiormente che in quello fisico. Si raggiunge questa fase con la più completa impreparazione e, quel che è ancora peggio, vi si arriva provvisti di preconcetti, ideali, giudizi e verità buone fino a quel momento.

 

I compiti evolutivi si interfacciano con le attese della società e dell’ambiente cui si appartiene, ma non sempre sono le condizioni esterne a generare conflitti; spesso i problemi derivano da difficoltà psichiche intime, esistenti anche quando la realtà esterna sembra procedere in modo del tutto soddisfacente.

 

Accogliere il turbamento che deriva dal riconoscere la propria fragilità, il bisogno di aiuto che ne può derivare possono rappresentare il primo passo verso la presa di coscienza della propria individualità e dei bisogni evolutivi ad essa connessi. Riconoscere che bisogna fare i conti con una parte ampiamente inconscia diventa un fatto rivoluzionario, perché là dove l’essere umano manca di consapevolezza può fare le cose più insensate e strane e non rendersene conto; l’agire inconscio appare come ovvio e naturale ed esclude qualsiasi valutazione critica. Ancor di più si corre il rischio di attribuire agli altri le cause e le conseguenze delle proprie azioni, proiettando sugli altri la responsabilità dei propri errori.

 

Lo Spazio di Consultazione Analitica si propone di offrire un colloquio in cui valutare l’opportunità di un approfondimento psicologico, di un sostegno o di una psicoterapia analitica.