Psicoanalisi, crisi della modernità, post-modernità

Seminario ECM
19 Ott 2019 | 11.00 – 13.30
Relatore: Augusto Romano


Questa relazione rappresenta il tentativo di mettere a confronto la psicologia analitica con le trasformazioni ideologiche e sociali che hanno dato luogo a quella che è stata chiamata “crisi della 
tarda modernità” e, successivamente, alla cosiddetta “post-modernità”. Prendendo le mosse dalle notissime parole di Nietzsche sul significato del nichilismo, vengono richiamate alcune testimonianze significative della crisi dei valori e alcune reazioni caratteristiche a tale crisi (la risposta “gnostica” e quella “narcisistica”). Viene poi illustrata la posizione assunta dal pensiero junghiano, utilizzando a tal fine soprattutto il tema dell’Ombra e quello della “morte dell’eroe”. Infine, dopo aver delineato alcuni caratteri della post-modernità, ne viene descritta la tendenza a rendere obsoleta e inutilizzabile ogni articolazione dialogica degli opposti, così centrale nel pensiero di Jung.

Per informazioni e iscrizioni contattare la Segreteria dell’AIPA Sezione di Milano.

Torna su