News

scarica il programma in PDF


Programma Culturale 2015


Imaginazioni

programma ECM del Training analitico AIPA

sede milanese

anno accademico 2014/2015



L’immaginazione è il centro, senz’altro filosofico, ma anche clinico e teorico, della psicologia junghiana. Abbiamo pensato ad una serie di seminari sul tema della immaginazione sia per recuperare quello che ci sembra un elemento forte della identità junghiana, sia per favorire una riflessione, futura, sull’embodiment della psiche (o viceversa su di un corpo sempre più relazionale e aperto) che trova nello sguardo, nella immagine e nella immaginazione, un punto di incontro e di accesso privilegiato. La prospettiva, va da sé, è complessa, plurale, come si conviene ad uno sguardo junghiano e ancor di più postjunghiano. Questo tema generale si inserisce, calato nella pratica clinica, nei grandi temi  delle nuove patologie, da un lato, e dello sviluppo e del dialogo con i bambini e gli adolescenti, uniti nella evidenza del mondo che cambia, e con loro noi e la nostra sofferenza



Inverno 2015


Cinema e immaginazione: tre incontri

con Chiara Tozzi e Andrea Sabbadini


con Fabrizia Termini


Sabato 24 Gennaio  2015

Dall’immaginazione attiva al linguaggio di un film: il viaggio del paziente sceneggiatore


Chiara Tozzi con Gabriella Caccamo


Chiara Tozzi propone, a partire dal seminario presentato al Congresso IAAP a Copenaghen nel  2013, e lungo il suo percorso personale e professionale, la scrittura cinematografica come luogo di farsi immagine e immaginazione attiva:

“La mia esperienza di Psicologa Analista, e al contempo di Sceneggiatrice, mi ha portata a riconoscere, e a usare anche in campo clinico, le molteplici analogie fra narrazione analitica e scrittura di un film; individuando nel tempo un personale metodo clinico, basato sulla ‘condivisione e acquisizione del linguaggio di un film all’interno di un percorso analitico’. In virtù di questa esperienza, è oggi mia convinzione che misurarsi fattivamente con la teoria e la pratica della scrittura di un film possa avere per uno Psicologo Analista un valore formativo speciale, offrendogli la possibilità di affinare e ampliare le sue capacità di comprensione e uso del linguaggio simbolico.”


Sabato 14 febbraio 2015

“Film su bambini”: dialogo sul cinema e infanzia


Una lettura psicoanalitica su "Lo spirito dell'alveare " di Victor  Erice (1973) Mostri, spiriti e soldati e il potere del'immaginazione"

 Visione del film e, a seguire, presentazione di Andrea Sabbadini; Discussione.



Sabato 7 marzo 2015

“Film su bambini”: dialogo sul cinema e infanzia


" Il labirinto del fauno di Guillermo del Toro (2006)     l'immaginazione come ponte tra mondo interno e realtà esterna"

Visione del film e, a seguire, presentazione di Andrea Sabbadini; Discussione.




PRIMAVERA 2015


“Il metodo dell’immaginazione attiva di Carl Gustav Jung

Tre seminari  teorico-pratici”


con Gabriella Caccamo


I tre seminari condotti da Marta Tibaldi saranno dedicati alla presentazione del metodo dell’immaginazione attiva dal punto di vista sia teorico che pratico, con una particolare attenzione alla storia della sua genesi, a come ci si possa confrontare con le immagini inconsce attraverso il dialogo verbale e la scrittura, all’importanza di quella che Jung definisce “la presa di posizione etica”, ovvero la piena assunzione di responsabilità nei confronti della psiche inconscia che permette di “trasformare la conoscenza in vita”.



sabato 18 aprile 2015

“Genesi del metodo”


“Che cosa è il metodo dell’immaginazione attiva junghiana e in che cosa consiste la sua pratica? La recente pubblicazione de Il Libro Rosso di Carl Gustav Jung ha risvegliato l’interesse per questo metodo, che svolge un ruolo imprescindibile nel processo di realizzazione di sé che ciascun individuo, più o meno consapevolmente, persegue nel corso della propria esistenza.



Sabato 9 maggio 2015

“A confronto con l’inconscio”: il metodo dell’immaginazione attiva di Carl Gustav Jung



Sabato 6 giugno

“Trasformare la conoscenza in vita”


“Strumento di conoscenza e di trasformazione dell’intera personalità, l’immaginazione attiva junghiana aiuta a recuperare e a stabilizzare il benessere psicofisico, ma anche a dare forma a potenzialità e risorse di cui non siamo consapevoli” (da M. Tibaldi, Pratica dell’immaginazione attiva. Dialogare con l’inconscio e vivere meglio, La Lepre, Roma 2011).




Autunno 2015


“Immaginazione e Zeitgeist nella pratica analitica”

con Davide Favero

Partendo dallo sfondo comune dell'immaginazione in relazione allo Zeitgeist, l'intento dei tre seminari proposti è quello di esplorare l'intersezione tra la pratica analitica e le trasformazioni epocali che caratterizzano la contemporaneità.



Sabato 26 settembre

"Psicoterapia e trasformazioni tecnologiche”

Davide Favero con Silvia Lagorio


Le immagini di riferimento saranno dunque quelle dello Spirito del tempo, colto nelle Gestalt delle neuroscienze e della tecnologia, del postumanesimo e delle discipline di confine con la psicologia analitica.


Sabato 31 ottobre

"Neuroscienze e postumanità”

Davide Favero con Silvia Lagorio


Tra l'esso e il tu, tra la creatura e il pleroma. Pensieri per il tempo a venire



Sabato 28 novembre

"Psicologia analitica, pratica clinica e intersezioni con altre discipline di confine”

Davide Favero con Clementina Pavoni


 I seminari saranno caratterizzati dall'alternanza tra elementi di riflessione teorica ed esemplificazioni legate alla pratica clinica.



Informazioni

gli incontri si terranno presso la sede milanese dell’AIPA, in via A.Sacchini 23 a Milano, Zona Loreto, dalle 9.30 alle 13.30

è stato richiesto l’accreditamento ECM per medici, psicologi e psicoterapeuti

Prezzi

Soci AIPA € 300

altri € 400

ingresso a partecipazione al singolo evento, senza accreditamento ECM

€20

responsabile scientifico, Dr. Giuseppe Berruti

responsabile organizzativo Dr. Luca Colombo

per informazioni TEL: 335 1678410

EMAIL: aipamilano@gmail.com

© AIPA Milano 2013